Per effettuare l’operazione in oggetto ho trovato questo bel post (in inglese) a cui vi rimando:

Squid content filtering: Block / download of music MP3, mpg, mpeg, exec files

 

 

Scarica la versione PDF nel caso che il contenuto non sia più raggiungibile – nixCraft

Oltre alla cancellazione dei file temporanei, ci sono (almeno) altri due modi per liberare molto spazio sull’hard disk. Il problema si riscontra soprattutto nei server di qualche anno fa dove gli hard disk erano meno capienti ed il sistema operativo, ad oggi, è pieno di patch, aggiornamenti e service pack.

Ora vediamo la procedura corretta per eliminare i dati nelle cartelle “C:\Windows\Installer” e “C:\WINDOWS\SoftwareDistribution“.

Essendo cartelle di sistema, sconsiglio di procedere con un brutale shift+canc.

Pulizia cartella C:\Windows\Installer

Utilizzare il tool Microsoft MsiZap da riga di comando:
MsiZap.exe G

Verranno eliminati solo gli eseguibili non più necessari al Sistema.

Pulizia cartella C:\WINDOWS\SoftwareDistribution

Da dos, fermare il servizio degli aggiornamenti:
net stop wuauserv

Rinominare la cartella “SoftwareDistribution” in “OLD_softwaredistribution”. Per precauzione, spostare quest’ultima su un’altra unità anziché eliminarla.

Avviare il servizio precedentemente fermato:
net start wuauserv

Quando ho cambiato il server in azienda, ho spostato tutte le cartelle utilizzando il tool ROBOCOPY. Ho ricreato le share in modo tale che gli utenti si trovassero la stessa situazione del vecchio server. Uno di loro aveva la possibilità di modificare i permessi delle cartella ma da quando siamo migrati sul nuovo server, non riusciva più a farlo.
Quando ho ricreato le share ho fatto un po’ di pulizia ed ho assegnato alla carella condivisa questi permessi:

Domain Admins > Full Control
Authenticated Users > Read & Write

L’utente suddetto non era un membro del gruppo Administrators e, pertanto, aveva accesso solo in lettura e scrittura. Per modificare i permessi in rete è necessario avere i permessi “full controll”. Ho aggiunto quindi l’utente:

username > Full Control.

 

In questo modo funziona.

L’Enhanced Write Filter è un programma progettato da Microsoft con l’obbiettivo di tutelare la durata dei dischi SSD (stato solido) usati dal sistema operativo Windows XP Embedded. Con questa modalità la durata della Compact Flash tende all’infinito.

Ecco i comandi per abilitare o disabilitare la funzione.

Comando per abilitare EWF
ewfmgr c: -enable
(riavviare)

Comando per disabilitare EWF
ewfmgr c: -commitanddisable
(riavviare)

Enjoy

A volte è utile monitorare in maniera costante gli output dei file di log (ad esempio è utilissimo per il troubleshooting di Squid). Un comando della cli per visualizzare in real time le righe che vengono scritte su un file è il seguente:

#tail -n 100 -f ./address.log

Enjoy

Su un pc con W8 di un mio amico si è presentato il problema che nessuna chiavetta dati o internet veniva riconosciuta mentre altre periferiche, come il mouse, sì. Sugli eventi ho trovato l’errore:

kernel-pnp: the driver failed to load for the usb device

Ho aggiornato i driver del chipset, fatto delle verifiche con hijackthis, fatto pulizia con CCleaner ma non ho risolto. Poi ho notato che tra i programmi recenti c’era un’installazione di Avast. Chiedendo spiegazioni mi ha detto che ha approfittato di un’offerta per provare la versione completa della suite per 15 giorni. Disinstallando la versione full, riavviando ed installando nuovamente la versione base il problema è andato a posto. Probabilmente c’era qualche incompatibilità.

Enjoy

Può capitare che avviando un’applicazione standalone appaia il messaggio:

 

NomeApplicazione – Disco Non presente
Impossibile trovare il disco nell’unità. Inserire un disco nell’unità
\Device\Harddisk1\DR1

DiscoNonPresente

 

Questo è dovuto al fatto che l’applicazione (probabilmente) è già stata utilizzata su un altro computer ed in seguito è stata copiata o spostata sull’attuale. Basta rinominare il file di configurazione dell’applicazione (di solito è un .ini e si trova nella stessa cartella dell’eseguibile che state lanciando) per permettere al programma di funzionare.

 

Enjoy